padovanet mappa  

Padova Aprile Fotografia 2010
   

sezioni

link

Interni

Esterni

a cura di
  • Centro nazionale di fotografia
  • Comune di Padova - Settore Servizi istituzionali e Affari generali
  • Palazzo Moroni, via del Municipio 1 (Torre Anziani) - 35122 Padova
  • telefono 049 8204519
  • fax 049 8237557
  • e-mail: cnf@comune.padova.it
  • Sito internet: cnf.padovanet.it
  • Coordinatore
    Enrico Gusella

Mozambico - la stagione del futuro. Un reportage di Francesco Fantini


le altre mostre>>>

 

 

Centro Culturale (Ex Tribunale)
domenica 1 febbraio 2009 – domenica 15 marzo 2009

Si inaugura sabato 31 gennaio alle ore 17.00 nel Centro Culturale (ex Tribunale), la mostra "Mozambico, la stagione del futuro. Un reportage di Francesco Fantini".
Cento fotografie stampate su lastre tipografiche: immagini documenti di un passato, memoria negata dalla guerra e testimonianza di un futuro incarnato dalle speranze di bambini ormai diventati adulti che sono passati attraverso un inferno fatto di morte e dolore. "Bambini che - ricorda Francesco Fantini - attendono fiduciosi una rinascita. Così il Mozambico, dopo anni e anni di guerra; così i suoi figli orfani, esuberanti e festosi, ballando oltre il ricordo, tentando una vita in ritardo che ha dovuto rinunciare all’infanzia e all’adolescenza per cercare di portarsi alla pari".
Fantini compie così il suo viaggio raccogliendo immagini di chi si è perduto, e scava nelle macerie del passato, in sordidi mucchi di spazzatura, lungo un racconto che si snoda fino al mare, per ritrovare la bellezza, una normalità tesa a riprendere il proprio corso nel lavoro degli uomini, nei villaggi tra le donne e la gioia festosa di bambini che giocano perduti. E’ attraverso le parole di un bambino, ormai diventato un giovane uomo, che termina il suo viaggio: "Tante stagioni sono andate perdute, non ci rimane che la stagione del futuro…"e prosegue ricordando " …la stagione del futuro è anche vostra, piena di pericoli, le nostre storie devono stringersi una all’altra per sostenersi e non avere più paura…". Inizia così un percorso e l’appello a cui il fotografo padovano ci spinge: quello della solidarietà. Le immagini di Fantini hanno il potere di catturare lo sguardo, e risultano affascinanti sia sotto l’aspetto formale, che sotto il profilo umano.
Il reportage fotografico dell’autore, si propone di utilizzare il mezzo fotografico, quale strumento di sensibilizzazione, finalizzato al sostegno di progetti volti all’istruzione dei bambini in Mozambico. Il lavoro di Fantini è un reportage sociale, utile a veicolare una campagna nazionale itinerante; in seguito presente a Cagliari, Milano, Torino.
Una visita teatrale completa la mostra: Marta Bettuolo e Stefano Eros Macchi del teatro de LiNUTILE accompagneranno il visitatore a rivivere la particolare esperienza di Fantini nell’incontro con gli uomini di strada a Maputo.
E’ stato inoltre realizzato un importante catalogo, che oltre alle fotografie, presenta un racconto di Francesco Fantini. Parte del ricavato del volume sarà devoluto all’associazione A.Mo. nell’ambito del progetto Esmabama.
La mostra è promossa dall’Amministrazione Comunale di Padova, in collaborazione con l’Associazione A.Mo. Onlus - Amici del Mozambico, con il contributo di IKEA FAMILY Padova, dell’associazione IAI (International Alliance of Inhabitants), della GB Sportelli Torino ed è curata da Enrico Gusella.

Biografia

Nasce a Padova il 21 dicembre 1957, dopo gli studi al Liceo Artistico frequenta l’Accademia di Belle Arti di Venezia (allievo di Emilio Vedova), dove inizia ad occuparsi di fotografia. Nel 1978 fonda lo studio fotoGraf, svolgendo per un ventennio attività fotogiornalistica con frequentazioni
nel settore pubblicitario.


Nel 1994 diventa presidente del consorzio fotogirnalistico "Lux Scribo" comprendente le agenzie fotogiornalistiche: D-Day, Vision, Errebi, Foto Cronaca, fotoGraf.
Nel 1997 dirada le collaborazioni con la stampa quotidiana; sviluppa l’interesse per le nuove tecnologie - la fotografia digitale in particolare – oltre l’approfondimento delle tradizionali tecniche in bianco e nero. L’esperienza del reportage prosegue, ma indirizzata alla produzione di servizi di impegno sociale, sviluppati sulla base di progetti in collaborazione con il mondo delle associazioni del volontariato.
Ha realizzato reportage in Afghanistan, Pakistan, India, Kenya, Marocco, Turchia, Portogallo, Nord Europa, Doubai, Bosnia, Cambogia, Argentina, Kurdistan Iracheno, Brasile, Camerun, Uganda, Rwanda, Messico, Perù, Ecuador, Mozambico.
Ha pubblicato nei maggiori giornali e riviste nazionali ed internazionali: "Repubblica", "Corriere della Sera", "La Stampa", "Epoca", "Panorama", "Espresso", "Gente", "Oggi", "Specchio della Stampa", "Vouge", "Now Magazine", "Time", "Dier Spiegel", "Time Life", "Foto".
Oltre alle pubblicazioni, in particolare con "il Venerdì di Repubblica" con il quale collabora continuativamente dal 2000, i reportage si concretizzano in pubblicazioni di volumi e mostre itineranti. Ha pubblicato "Terre e popoli senza pace, il Kurdistan" nel 1999, "Schiavi della vita, viaggio nel lavoro minorile in Brasile" nel 2001, "AvsiAfrica" nel 2002, la multivisione digitale "L’albero di Jorge" nel 2003, "WNairobiW" nel 2004, la multivisione digitale "Peace" nel 2004, la multivisione digitale "Compartimos, il viaggio di Manuel Montes Figueroa", nel 2005.
Ad ogni pubblicazione dei libri e dei DVD, sono seguite mostre itineranti in tutta Italia e all’estero; fra le più importanti: Roma, Milano, Bologna, Napoli, Venezia, Ginevra (Palazzo dell’Onu), Nairobi, Rio de Janeiro e da ultimo un’esposizione al museo d’arte moderna Mart con la mostra "WnairobiW".
Nel 2001, promossa dall’Assessorato alla Cultura di Padova – Centro Nazionale di Fotografia, si è svolta nelle sale espositive del Palazzo del Monte di Pietà, una sua importante mostra personale dal titolo "Francesco Fantini. Schiavi della vita ", un reportage sulle condizioni di vita dei bambini brasiliani.
Nel 2004 un’altra mostra: "WNairobiW", sempre con l’Assessorato alla Cultura di Padova – Centro Nazionale di Fotografia, al Museo del Santo. Questo evento iniziava l’omonima campagna in favore degli abitanti delle baraccopoli del Kenya, promossa da Alex Zanottelli.
L’attività comprende anche conferenze, interventi in corsi universitari e incontri con il pubblico con particolare attenzione al mondo del volontariato, scolastico e universitario.
Il reportage realizzato in Brasile sul tema del lavoro minorile, gli è valso l’attribuzione del premio speciale della giuria per il giornalismo alla XVII edizione del premio E. Hemingway. Nel 2004 riceve la menzione d’onore per una multivisione digitale titolata "Peace" al World Digital Creators Contest di Tokio. Nel 2007 riceve il terzo premio al Nikon Photo Contest International con l’immagine "I volti del segreto" tratta dal reportage "Compartimos" viaggio nel mondo del micro-credito in America Latina.

Informazioni

Prenotazioni visita teatrale (max 20 persone): Centro Culturale (ex Tribunale), v. Altinate
Teatro de LiNUTILE: tel 049 2022907
Orario 10.00 - 13.00

Centro Nazionale di Fotografia
Tel. 049 8204518/4530
Fax: 049 8204532
cnf@comune.padova.it
http://cnf.padovanet.it

Padova, Centro Culturale Altinate
1 febbraio – 15 marzo 2009
Orario: martedì – domenica, dalle 10.00 alle 18.00


Torna su

 

 

Link esterni



Torna su

 

 

 
A cura di:
Enrico Gusella

Padovanet | Mappa | Cerca

[ ultimo aggiornamento: 17-08-2018 ]