padovanet mappa  

Padova Aprile Fotografia 2010
   

sezioni

link

Interni

Esterni

a cura di
  • Centro nazionale di fotografia
  • Comune di Padova - Settore Servizi istituzionali e Affari generali
  • Palazzo Moroni, via del Municipio 1 (Torre Anziani) - 35122 Padova
  • telefono 049 8204519
  • fax 049 8237557
  • e-mail: cnf@comune.padova.it
  • Sito internet: cnf.padovanet.it
  • Coordinatore
    Enrico Gusella

Vajont. Per non dimenticare


le altre mostre>>>

 

 

Padova, Palazzo Zuckermann
sabato 4 ottobre 2003 – sabato 25 ottobre 2003

Promossa dall’Assessorato alla Cultura, in collaborazione con il Comune di Longarone, nell’ambito delle iniziative volte a commemorare l’anniversario del quarantennale (1963 – 2003) dell’immane tragedia, la mostra presenta una serie di fotografie realizzate a ridosso dei fatti del 9 ottobre 1963.

Le fotografie

Quaranta fotografie dell’epoca, che si snodano in ordine cronologico, visualizzano le tappe dei drammatici fatti. Una prima serie rappresenta la diga nella sua maestosità, quasi a testimoniare l’abilità dell’uomo nel dominare gli elementi naturali, fino al momento della tragedia e della frana del 9 Ottobre 1963. La seconda serie di immagini illustra le conseguenze materiali della tragedia, la diga violentemente lacerata, i costoni devastati della montagna, la valle e i paesi travolti, ridotti a macerie e a fondamenta: segni silenziosi di una vita precedente come testimoniano le immagini "Rovine di Longarone" - con il centro di Longarone distrutto - e "Visione aerea sulla piana di Pirago" che mostra il tracciato della ferrovia devastato e interrotto, o la "Valle del Piave" con il paese di Codissego semi distrutto. La terza serie di immagini illustrano le testimonianze del primo soccorso: "L’Accampamento della prima Colonna Mobile del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco", "L’accampamento del generale Ciglieri sul colle di Pirago", e i primi tentativi di stabilire i collegamenti stradali - "Ripristino delle comunacazioni stradali con Codissego" -. Nella quarta serie di foto si vedono i detriti accumulati, le vittime, il doloroso svolgimento delle operazioni di ricerca e di recupero: soldati e volontari immortalati nelle azioni di recupero dei corpi straziati ("Recupero di salme nella brughiera" o in "Recupero di una salma difronte a Dogna"), bloccati tra i relitti lasciati dalla furia e dalla violenza dell’acqua ("Salme tra i detriti"), a cui fa seguito il pietoso compito della ricomposizione delle salme ("Ricomposizione di salme al cimitero di Fortogna"), del riconoscimento, fino all’inumazione nelle fosse comuni del cimitero di Fortogna. La mostra "Vajont. Per non dimenticare", risulta essere un documento, una testimonianza visiva di singolare importanza, in quanto rappresenta in tutta la sua forza espressiva uno dei fatti più tristi e drammatici della storia del nostro Paese.


Mostra promossa dall’Assessorato alla Cultura - Centro Nazionale di Fotografia


Mostra a cura di Enrico Gusella
4 ottobre 2003 - 25 ottobre 2003
a lunedì a sabato: 11.oo/13.oo - 15.oo/19.oo;
chiuso domenica.

Informazioni

Centro Nazionale di Fotografia
tel: 049 661030
e-mail: gusellae@comune.padova.it
http://cnf.padovanet.it


Torna su

 

 

Link esterni

Sito di Padovacultura per informazioni sulle manifestazioni in occasione del quarantennale del Vajont

Torna su

 

 

 
A cura di:
Enrico Gusella

Padovanet | Mappa | Cerca

[ ultimo aggiornamento: 25-06-2018 ]